domenica 30 ottobre 2011

Svalutazione

Israele ha dato mille e 27 criminali palestinesi musulmani - in carcere spesso per attentati terroristici sanguinosissimi - in cambio di un solo soldato israeliano, Gilad Shalit. Forse sfugge ai più - che considerano la sproporzione dei numeri - che questa sproporzione è indice della debolezza non tanto di Israele, ma dei suoi nemici. Essi infatti accettando questo scambio implicitamente riconoscono la differenza di valore di un israeliano rispetto ai palestinesi. Riconoscono che un solo ebreo vale come mille musulmani. Che dire di chi si auto-svaluta così?

Nessun commento:

Arte sacra