giovedì 31 dicembre 2015

Distrazioni

Dobbiamo evitare che i nostri sensi, soprattutto la vista, ci procurino distrazioni: i doni della grazia infatti appartengono solo a chi prega e si prende cura della propria anima.
(Irina Goraïnoff, Serafino di Sarov, p.198)

martedì 29 dicembre 2015

Veri e falsi pastori

Lo spirito Santo ispira il discernimento degli spiriti e non abbandona la Chiesa. Ci si è spesso meravigliati del fiuto sorprendente di cui davano prova i cristiani in Russia, riuscendo a distinguere, anche nei periodi più difficili, i veri dai falsi pastori.
(Irina Goraïnoff, Serafino di Sarov, p.146)

sabato 21 novembre 2015

La libertà dell'ordine di Gustave Thibon

Clicca per info e acquisti
di Giovanni Zenone
La libertà dell'ordine, un’antologia di scritti del grande “filosofo-contadino” sulla necessità di riportare Dio al centro per dare un senso alla libertà, all’individuo e alla società. Facendo il verso ai "sentieri interrotti" di quel disgraziato di Heidegger il sottotitolo di questa vera perla è significativamente "Un sentiero aperto per il ritorno". Gustave Thibon è semplicemente un genio di proporzioni omeriche. Leggerlo è un balsamo per l'intelletto e per l'anima in questi tempi terribili. Leggendo questi brani acuti e penetranti, arguti e profondi si ritrova quella pace del pensiero della verità che rischiamo di smarrire nel flusso ossessivo di un presente che non finisce mai di stupirci per la bestialità che lo caratterizza.
Eccone un brano fulminate:
Chiesa moderna (così come viene rappresentata da parte di certi chierici “aperti” al mondo): un’anziana signora che tenta maldestramente di ringiovanirsi imbellettandosi secondo il gusto del giorno, con il trucco che finisce per sottolinearne la decrepitezza. Vuol far dimenticare di essere vecchia nella misura in cui ha dimenticato di essere eterna. (p. 117)

mercoledì 30 settembre 2015

Dalla tutela delle minoranze alla dittatura dei mentecatti

di Giovanni Zenone
Questa mattina al radiogiornale ho percepito con maggiore chiarezza i difetti di pronuncia dei giornalisti. Difetto grave in chi usa proprio la voce per comunicare, quasi come se un taxista fosse senza patente. Erre moscia, la gl pronunciata j (fijio invece che figlio), erre alla francese (da sinistri radical chic), per non parlare dei congiuntivi dimenticati in favore dell'indicativo... 
Questo piccolo fatto che testimonia la deriva sociale e lo svaccamento culturale e professionale, mi ha suscitato una riflessione più generale.
Ingannando i popoli le nuove dottrine sono partite dalla tutela delle

lunedì 14 settembre 2015

Nullità di Matrimonio? Sì, fin da principio

Voglio intervenire sulla questione della maggiore facilità nel procedimento per nullità di Matrimonio voluta da Papa Francesco I. C'è subito chi ha gridato allo scandalo, che così si riduce ancora di più la dimensione sacramentale del Matrimonio, si sminuisce il vincolo indissolubile etc. Credo che questo sia un rischio remoto. La vera questione è a monte. Il Matrimonio cattolico è una cosa seria, per volere la quale è necessaria e imprescindibile una fede cattolica d'acciaio. Non è opzionale, per sposarsi in Chiesa, volere ed essere capaci di

lunedì 22 giugno 2015

Con tutte le migliori intenzioni

di Giovanni Zenone
Clicca per info
Spero di avere il tempo e la forza d'animo di leggere l'ultima Enciclica di Papa Francesco. I motivi di perplessità pregiudiziale sono abbondanti, ma oggi più che mai essere cattolici significa stare uniti al centro visibile della Chiesa che è il Papa. Perché la tentazione di farsi una chiesa a proprio uso e consumo, adatta alla propria sensibilità, fosse anche legittima, giusta, buona, non può portare al bene. La salvezza viene dalla Chiesa, e dalla Chiesa Cattolica, fuori dalla quale, come sa chi mastichi un minimo di dottrina, non c'è salvezza, con buona pace degli ecumenisti talebani. Ma forse è proprio per poter leggere con maggiore chiarezza e preparazione l'enciclica "verde" che io suggerisco di leggere prima "San Francesco antimoderno" di Guido Vignelli, che smaschera le bugie che hanno trasformato san
Clicca per info
Francesco in un burattino delle ideologie ecologiste, pacifiste, islamiste. Un testo prezioso, breve, documentato, convincente. Il secondo testo è il prezioso secondo volume della Collana Pensiero Sociale Cristiano dell'Istituto Acton del Michigan (USA) appena pubblicato in traduzione italiana: "Chiesa, ecologia e ambiente", del vescovo Dominique Rey. Dopo queste letture, di misura ben inferiore alle troppe pagine dell'ultima Enciclica, si avranno coordinate storico-dottrinali tali da non lasciarsi sviare da affermazioni non magisterali, sebbene all'interno di un documento magisteriale, che ripetono idee del tutto ipotetiche se non palesemente sbagliate come quella del riscaldamento globale causato dall'uomo e la caricatura dell'imprenditore come mostro alla sola caccia del profitto a qualunque costo. In offerta come "Collezione san Francesco non fu ecologista" a 15,40 euro all inclusive invece che 25,2 solo su questo blog con carta di credito, payal o bonifico anticipato.

In difesa dei nostri figli

UN MILIONE DI PERSONE, DI PADRI, DI MADRI E DI FIGLI E’ ANDATO IN PIAZZA PER DIFENDERSI DALL’INDOTTRINAMENTO E PER OPPORSI ALLA DEMOLIZIONE DELLA FAMIGLIA.
Anzitutto dobbiamo dire tutti un grande grazie a Kiko e al Cammino neocatecumenale. Siete stati grandi!
Fuori da questa bellissima festa di popolo c’era solo il solito mons. Galantino che aveva sfoderato un concetto che non ha nulla a che fare col cristianesimo:
“Un cristiano che si mette CONTRO qualcuno o qualcosa già sbaglia il passo”.
Una frase che suona come UNA BOCCIATURA DELLO STESSO GESU’. E POI DI TUTTA LA STORIA DEI MARTIRI CRISTIANI E DEI GRANDI TESTIMONI DELLA FEDE!!!
I capi di CL si sono accodati all’incredibile Galantino invece che ai vescovi amici del Movimento. Così si sono trovati

domenica 21 giugno 2015

Vogliamo la testa di mons. Galantino

di Lorenzo Penotti
Sono stato con la tutta la mia famiglia, nonostante la fatica e la spesa, a Roma al family day con un milione e più di persone. Per manifestare non solo PER la famiglia, l'unica che esiste, quella cioè fatta di mamma, papà e figli, ma anche CONTRO l'indottrinamento gender, contro le unioni civili, contro il cosiddetto matrimonio gay, contro l'omosessualità spacciata per diritto e come un bene, contro la discriminazione che la famiglia vera subisce da questo stato nel quale se si é conviventi, separati, divorziati si hanno vantaggi fiscali rispetto a se si é sposati e con famiglia numerosa. Il segretario della Cei Galantino dopo aver combattuto contro il family

giovedì 11 giugno 2015

Enciclica sull'ambiente: prepariamoci!

Clicca per info e acquisti
di Giovanni Zenone
Il 18 giugno esce l'enciclica di Papa Francesco sull'ecologia. Un aiuto efficace, pragmatico e fortemente orientativo è già disponibile, nella Collana Pensiero Sociale Cristiano dell'Acton Institute del Michigan (USA) edita in Italia da Fede & Cultura. Non perdete questa piccola perla per avere argomentazioni solide e ben fondate quando ci verranno a dire che il Papa e la Chiesa hanno fatto una svolta nella direzione dell'ideologia ecologista e ambientalista della "decrescita felice". Il libro sarà disponibile in carta dal 25 giugno. Disponibile già ora anche in Kindle!

sabato 6 giugno 2015

Ci vediamo a Verona il 14 giugno?

Clicca sull'immagine
Ultime possibilità per partecipare a un grande evento di Fede & Cultura, di testimonianza, di impegno civile e cattolico. Con personaggi di grande caratura. Iscriviti oggi stesso per aiutare l'organizzazione. Non farlo negli ultimi giorni... Grazie

sabato 2 maggio 2015

Putrefazione

Perché l'idea più sottile diventi stupida non c'è bisogno che la esponga uno stupido, basta che l'ascolti.
(Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, p. 142)

Quando la Chiesa sbrana se stessa

Clicca per info
Un libro di cui ho fatto la prefazione, una storia che ho già vissuto io per primo, subendo ogni sorta di angherie da parte di una Chiesa, quella veronese, che ha dimostrato di essere succube e complice, per convinzione o per debolezza non lo so, di forze anticristiane, e anticattoliche. I danni economici, personali, morali che ho subito da queste persone che non si possono chiamare preti o vescovi, ma nemmeno uomini, per la bestiale disumanità con cui hanno trattato me e altri pari miei, sono inenarrabili. Ma da par loro se ne infischiano, il problema non li tange. Si sono levati un problema dai piedi e ritengono la cosa risolta. Ora questi fatti si stanno ripetendo con un odio teologico inspiegabile. Chissà se Papa Francesco farà qualcosa per fermare questo clero putrefatto.

Giorgio Nadali
La storia di un insegnante di religione rimosso perché troppo cattolico
Editore: Fede & Cultura
Prefazione: Giovanni Zenone
Pagine: 96
Collana Saggistica n. 72
ISBN : 9788864093918
ISBN eBook: 9788864093925
Data di pubblicazione: Maggio 2015

10.00 € 10.00 €
6.00 €

In poche parole:
Il racconto di un caso che ha messo in luce la difficile situazione degli insegnanti di religione, attaccati dalla Chiesa e dal mondo.
Descrizione:
Nell’assenza di criteri chiari e di programmi definiti e vincolanti, continuamente sotto scacco per il rischio di perdere studenti, gli insegnanti di religione vivono una situazione istituzionalmente debole e svantaggiata rispetto a quella degli insegnanti di altre materie. È il caso di Giorgio Nadali, a cui dopo 26 anni è stata revocata l’idoneità a insegnare religione nelle scuole pubbliche per aver proiettato in una classe di liceo un famoso video antiabortista sulla soppressione dei feti. La conferma della revoca da parte della Curia di Milano dimostra inoltre come, ancora una volta, gli insegnanti di religione non possano contare nel momento del bisogno sul sostegno della Chiesa, la quale, anzi, è sempre più ansiosa di dialogo con il mondo, magari anche a scapito della Verità.


martedì 31 marzo 2015

Progresso?

di Giovanni Zenone
Avete mai sentito dire da qualche giovane o da qualche giovanilista "Questo è un modo vecchio di pensare, i tempi sono cambiati!"? Con l'implicita affermazione che le cose passate siano superate, inservibili per il presente e per il futuro, da rigettare. Se per un certo verso e per certe cose questa frase può aver senso, fatti salvi i continui corsi e ricorsi della storia in quasi tutti gli argomenti, per un altro è una frase disonesta. Quando infatti si dichiara vecchia una norma morale intramontabile e la si sostituisce con l'immoralità, allora non si è giovani, non si ama il bene che germina fresco, ma ci si sprofonda a

giovedì 26 febbraio 2015

Già disponibile!

Prima del previsto e a grande richiesta offriamo Mario Palmaro - Il buon seme fiorirà. Un libro memoria di una grande eroe della fede e della cultura. Il libro è scontato da 16 a 15 per una copia e da 32 a 29 per due copie scontate su Giovanni Zenone Blog solo con carta di credito o paypal cliccando sul bottone qui sotto.


Quantità

lunedì 23 febbraio 2015

Mario Palmaro: il buon seme fiorirà

Clicca per info e acquisti
Cari amici,
ho il piacere di annunciarvi che il 2 marzo 2015 uscirà l'atteso libro Mario Palmaro. Il buon seme fioriràpoco prima dell'anniversario della sua nascita al Cielo, scritto a cura di Alessandro Gnocchi e con contributi di amici ed estimatori di questo grande apologeta ed eroe della fede e della cultura. Potete già prenotare il volume per averlo in anteprima rispetto alle librerie acquistandolo con un click sulla copertina o con una mail a ordini@fedecultura.com.
Giovanni Zenone

mercoledì 18 febbraio 2015

Vigliaccheria

di Giovanni Zenone
L'Ansa titola così: Gentiloni: 'No alle crociate. L'unica soluzione è politica'. Siamo alle solite comiche dei vigliacchi politici. Abbiamo il nemico tagliagole alla frontiera che ci sta invadendo anche coi migranti e questi ancora favoleggiano di "soluzioni politiche", come se non sapessimo tutti - loro compresi - che la politica non ha mai risolto nulla, ma ha solo aggravato e complicato le cose, aumentando i fiumi di sangue innocente sparsi mentre i politici vigliacchi stanno a chiacchierare. Con gli islamici jihadisti c'è una sola ed unica soluzione: il piombo. Quella che bene o male hanno sempre usato gli israeliani che di queste cose hanno  lunga esperienza. Quella che la Chiesa ha sempre insegnato: rispondere al nemico ingiusto con armi e mezzi proporzionali all'attacco. Altri insegnamenti sono solo una stupida e stolta imitazione - senza professionalità - dei già per nulla professionali politici.

lunedì 19 gennaio 2015

Sei mesi di Biaginate

di Giovanni Zenone
Da sei mesi l'intrepida coppia dei coniugi Biagini tiene su La Voce di don Camillo la rubrica La cattiveria quotidiana, e gliene sono grato. Uno spassoso, graffiante, intelligente esercizio di sana critica satirica autenticamente cattolica - non nello stile blasfemo di Charlie Hebdo, con ogni evidenza - che aiuta in questi momenti di fine impero e di prodromi della catastrofe finale ecclesiastica e mondiale a vedere le cose con realismo ma anche sorridendo. Perché la Fede ci aiuta anche in questo, a tener presente che nonostante tutto lo schifo, la corruzione, le eresie, le infamie clericali, i tradimenti della Fede e della Sacra Tradizione divenuti ormai sistematici e programmatici, Dio è più grande di queste meschinerie umane, Dio guarda gli stolti da lontano e ride dei loro piani e complotti. La Madonna ha già vinto, perché il sangue di Cristo versato (dai preti) può lavare tutte le viltà, i tradimenti, i peccati del mondo. A condizione - ovviamente - che

lunedì 12 gennaio 2015

L'Europa è morta. Abbandoniamo il cadavere

di Giovanni Zenone
L'Europa apostata ha rinnegato formalmente tutti i suoi valori fondanti e non le è rimasta che una caricatura di essi, una caricatura blasfema e disgustosa che ha in Charlie Hebdo l'immagine oggi più rappresentativa. Non c'è quindi da stupirsi che, davanti a una cultura e una civiltà del nulla, come le definiva il Card. Biffi, una cultura intrinsecamente violenta, come l'Islam, ma con una identità forte abbia la meglio e non trovi chi la ostacoli. Per difendere il nulla nessuno è disposto a dare o anche solo rischiare la vita. Tutt'altra situazione fu quella, più volte avveratasi, in cui lo stesso Islam violento e barbaro cercò nei secoli passati di

Arte sacra