lunedì 31 dicembre 2012

Le reliquie di san Zenone per terra: così Verona onora il suo patrono

di Carlo Maria Di Pietro
Così Verona onora il suo Patrono
Il caso scandaloso del Direttore della casa editrice Fede & Cultura licenziato dall'insegnamento della religione Cattolica dalla Curia di Verona fa parte di quel rovesciamento dei valori cui nemmeno la Chiesa è immune. Ecco le parole di stupore addolorato dell'allora Card. Ratzinger su casi del genere: «...Io stesso, quando ero professore, ho visto come lo stesso Vescovo che, prima del Concilio, aveva licenziato un insegnante che era realmente irreprensibile, per una certa crudezza nel discorso, non è stato in grado, dopo il Concilio, di allontanare un professore che ha negato apertamente verità della fede certe e fondamentali. Tutto questo conduce tantissima gente chiedersi se la Chiesa di oggi è realmente la stessa di ieri, o se l’hanno cambiata con qualcos’altro senza dirlo alla gente...» (card. Joseph Ratzinger, 13 luglio 1988). Stupisce, indigna e addolora che il Vescovo di Verona

sabato 29 dicembre 2012

La madre dei Giuda non abortisce mai

Come sappiamo sono sempre più numerosi i traditori della Fede, i seguaci di Saruman per usare l'esempio letterario di Tolkien, i cattolici del dialogo o cattolici di sinistra, o democratici che dir si voglia per esemplificare con la politica. Il mio articolo Prudenza o vigliaccheria? ha così colpito nel segno che c'è stato subito chi ha gridato di dolore e ha vomitato la rabbia di sentirsi

venerdì 28 dicembre 2012

Prudenza o vigliaccheria?

San Giorgio infilza il drago
di Giovanni Zenone
Sto leggendo la monumentale vita di Antonio Rosmini del Pagani e Rossi pubblicata nel 1959 in circa 1500 pagine. Rosmini fu perseguitato aspramente in particolare dai Gesuiti, gli antenati dell'eretico Karl Rahner, che in aperta disobbedienza al Papa continuarono a scrivere e diffondere libelli infamanti contro Rosmini e le sue dottrine mentre Papa Gregorio XVI aveva espressamente proibito che si facesse. Quando dopo un annoso

sabato 22 dicembre 2012

Il prototipo del cattolico di sinistra

di Giovanni Zenone
Saruman
Ho visto il film "Lo Hobbit" coi miei figli. In esso fa sinistro capolino Saruman, lo stregone che ne Il Signore degli anelli sarà il principale nemico umano del Bene. Ne Lo Hobbit non è ancora passato dalla parte di Sauron, il Nemico, ma già si capisce che finirà per consegnarglisi. Perchè dai discorsi che fa si dimostra il prototipo dell'uomo di sinistra, del cattocomunista. Egli infatti minimizza il male, fa le spallucce al saggio Gandalf e lo sbeffeggia perchè si allarmerebbe troppo. Col bel risultato di fare il gioco del

giovedì 13 dicembre 2012

Va bene tutto, tranne la dottrina cattolica

di Francesco Alberti
Giovanni Zenone è un docente di IRC, Insegnamento della religione cattolica, nelle scuole superiori di Verona. La sua religiosità, la sua cultura, la sua forma mentis è quella di un cattolico tradizionalista. Persona preparata sul piano accademico e culturale, è l’inventore delle Edizioni Fede & Cultura. I numerosi titoli del catalogo della Casa editrice, alcuni dei quali firmati anche da teologi e uomini di Chiesa, dicono che Zenone gode di stima presso molti. È sposato ed è lui stesso insieme alla moglie a condurre la casa editrice. La coppia ha sei bambini.
È accaduto tempo fa che la Curia di Verona abbia ritirato a Giovanni Zenone l’idoneità ad insegnare la religione cattolica

lunedì 10 dicembre 2012

Nomina episcopale di don Abbondio

di Giovanni Zenone
Don Abbondio: la Chiesa del dialogo
Riporto il comunicato ufficiale dell'illustrissimo signor Innominato: "Esprimiamo soddisfazione per la nomina episcopale di don Abbondio con la quale si onora la sua prudenza e il suo spirito di dialogo con le autorità civili e in particolare con l'amico e rispettabilissimo nobile don Rodrigo. Con questa nomina la Chiesa del dialogo dimostra tutta la sua carica profetica".

sabato 8 dicembre 2012

La tristezza e lo sdegno

P. Giovanni Cavalcoli OP
di La Voce di don Camillo
Monta lo sdegno dei cattolici per il trattamento vergognoso inflitto al nostro Direttore dalla Curia diocesana di Verona. Riportiamo il comunicato su Riscossa Cristiana di P. Giovanni Cavalcoli o.p., già Officiale della Segreteria di Stato Vaticano e il rilancio di Pontifex Roma.

Come tutti sappiamo da due giorni, la notizia è certa. Il vescovo di Verona, Giuseppe Zenti, pare aver ottenuto il suo scopo: il licenziamento del dott. prof. Giovanni Zenone, già editore di Fede & Cultura, dall'insegnamento di religione a scuola. La notizia sta suscitando grande clamore e tristezza in ambienti cattolici e non; oggi riportiamo

giovedì 6 dicembre 2012

Il Vescovo di Verona licenzia Giovanni Zenone: troppo cattolico!

Colpito il nostro Direttore per colpire Fede & Cultura
Affermiamo la nostra piena e affettuosa solidarietà al prof. Giovanni Zenone, che con grande competenza e abnegazione dirige la Casa Editrice Fede & Cultura, che in questi anni si è affermata come una delle più vivaci e qualificate voci della cultura cattolica. Preghiamo per lui e per la sua famiglia, e preghiamo perchè la Santa Chiesa ritrovi l'Unità nella Fede.

Paolo Deotto, Direttore di Riscossa Cristiana


di Francesca Castellaneta
Può un Vescovo togliere l’insegnamento della religione cattolica ad un docente con più titoli degli altri, fedele alla Chiesa, assiduo alla preghiera, ai sacramenti, sposato con sei figli? Può far relegare quell’insegnante al ruolo di bidello in una biblioteca raddoppiando le sue ore di lavoro? Può umiliarlo così nella sua vocazione?  Può una Diocesi motivare la rimozione con presunte “carenze pedagogiche e didattiche”, nonostante il fatto che personalità della cultura e della Chiesa Cattolica (tra cui Padre Giovanni Cavalcoli, già Officiale della Segreteria di Stato della Santa Sede) siano intervenuti a suo sostegno e che almeno tre dei suoi alunni abbiano manifestato la volontà di entrare in Seminario?

Sì che può. Nonostante il premio “Attilio Mordini” ricevuto dal Professore dall’Associazione Europea Scuola e Professionalità docente nel 2008, nonostante il premio Vaticano “Giuseppe Sciacca” che tre mesi dopo la rimozione gli veniva attribuito dal Cardinale Castrillon Hoyos con la seguente motivazione: “Docente di straordinaria perizia e qualità pedagogiche, ha dato impulso alla diffusione di una sana cultura teologica e storica, scevra da compromessi ideologici e unicamente orientata a superiori finalità spirituali

mercoledì 5 dicembre 2012

Complicità clericali

Era doloroso quel vedersi strappati, senza sapere il perché, da un popolo che si amava e da cui s'era amati, al quale non si aveva fatto che del bene, strappati con evidente violazione dei propri diritti, con danno e nella riputazione e nella roba, senza un compenso al mondo; ed era ancora più doloroso il sapere che in questo strappo aveva mano chi avrebbe dovuto opporre petto sacerdotale a difesa del diritto conculcato e di un'opera santa minacciata.
(Pagani-Rossi, Vita di Antonio Rosmini, tomo II p. 310)

martedì 27 novembre 2012

Empia inquisizione

Un Sacerdote scrive per Fede & Cultura che gli tiene il blog con i suoi interventi di divulgazione del magistero del Papa? Dopo che è finita - purtroppo - la Santa Inquisizione, è sorta in sordina - nel postconcilio, non ufficialmente, ma efficacissima, l'empia inquisizione di preti e vescovi modernisti. La quale interviene con prontezza di cobra. Il Sacerdote che ha l'ardire di pubblicare

giovedì 8 novembre 2012

Italia senza speranza

Non ho nessuna fiducia che l'Italia possa risorgere dal letame ideologico e politico da cui è sommersa. L'unica soluzione sarebbe un re, un duce, capace di eliminare la metà dei dipendenti statali da un giorno all'altro, tutti i parlamentari, togliendo loro ogni vantaggio in modo retroattivo, riducendo a un massimo di 3000 euro al mese lo stipendio di qualunque dipendente pubblico. Ma fintanto che la peste democratica infetta le menti italiane non vedo possibilità. C'è una sola soluzione: espatriare. Che l'Italia vada a fondo, muoia Sansone e tutti i Filistei: meglio andare in un paese più civile, dove la corruzione non è così istituzionalizzata come da noi.

mercoledì 31 ottobre 2012

venerdì 12 ottobre 2012

Le magnifiche sorti e progressive del Concilio

Alla lettura dell'articolo "Al riparo dal mondo" di Danilo Quinto vorrei aggiungere la mia modesta riflessione.

Uno dei ritornelli coi quali si esalta le nuova messa inventata dopo il Concilio recita più o meno così:
prima del Concilio/nuova Pentecoste tutto era in latino, la gente non capiva niente, la messa aveva per centro solo il prete, così alla gente non restava che recitare il rosario, perdendo quindi tutta la ricchezza spirituale della messa. Dopo il Concilio/nuova Pentecoste  con le lingue vernacole tutti capiscono tutto, al centro c'è il mistero della

Ecco come la diocesi di Verona tratta il suo Patrono

Sembra un morto per strada ma è il Santo patrono
Domenica 7 ottobre alle nove del mattino andavo a Messa a san Zeno di montagna e chi ho incontrato per la strada? Anzi, sulla strada. Anzi, al suolo, come un morto per incidente, senza nemmeno la dignità d'un lenzuolo per coprirlo? Nientemeno che il Santo patrono di Verona, che nel 1650esimo anniversario della sua consacrazione come vescovo di Verona sta facendo il giro della diocesi. La quale  

giovedì 4 ottobre 2012

Scandalo nella diocesi di Verona

La diocesi di Verona, nella persona del vicario alla cultura mons. Grandis (ovviamente avallato dal Vescovo Zenti) in collaborazione con Verona mercato e una compagnia di flamenco ha "organizzato" questo "splendido evento" durante la S. Messa di domenica 7 ottobre 2012 alle 11 alla chiesa di san Fermo a Verona. Basta guardare il video, registrato in una Chiesa della Germania, per capire di cosa si tratta. Ogni commento è inutile; il demonio riesce con sempre maggiore semplicità a desacralizzare il Sacrificio di Cristo... ma guai a

domenica 30 settembre 2012

Romanzi

La letteratura è una mia grande passione, e in quanto appassionato soffro. Mi aspetto tanto da un romanzo. Sono rimasto così spesso deluso che da quasi dieci anni non mi arrischio più a prendere in mano una novità, aspetto che il tempo faccia la sua selezione. Ormai leggo solo classici.
(Laurence Cossé, La libreria del buon romanzo, p. 70)

mercoledì 26 settembre 2012

Ora d'irreligione

di Giovanni Zenone
Partendo dal presupposto che se una persona è ministro della repubblica italiana dev'essere certamente una persona di compromesso (purtroppo quasi sempre morale) soprattutto in questo governo golpista, facciamo nostra tuttavia la proposta del ministro Profumo che si cambino i programmi dell'ora di religione cattolica. È risaputo ormai - infatti - che con metodo gramsciano oltre a tutte le altre cattedre i nemici della fede  e

domenica 3 giugno 2012

Crociata di preghiera per il Papa e la Chiesa


Gentili Amici,
in questi giorni di feroce e ostile insidia alla Chiesa e al Papa, in questi momenti in cui si eliminano con violenza i suoi più fedeli e onesti collaboratori, in cui si mettono in piazza con totale spregio di ogni onestà questioni riservate e private in nome di un falso diritto all'informazione, in quest'ora di accanimento fiscale neo-savoiardo  e neo-cavouriano contro l'autonomia della Chiesa di Cristo, in questi angosciosi momenti di tradimenti da parte delle persone più importanti e vicine al Santo Padre, con fatti e con parole e ideologie ereticali, noi rinnoviamo la nostra adesione, affetto e obbedienza incondizionati al Papa Benedetto XVI, il Dolce Cristo in terra, l'unico garante dell'unica fede salvifica. Lo facciamo indicendo una crociata di preghiera per la Chiesa e per il Papa. Perché siano difesi dai nemici esterni ma soprattutto da quelli interni, dai Giuda traditori sempre più numerosi e avvinghiati ai più alti posti di potere in seno alla Chiesa stessa. Questa crociata spirituale durerà tutto il mese di giugno con l'offerta di una decina del rosario, il mistero doloroso di Gesù coronato di spine, preceduta dalla seguente preghiera. Chi aderisce a questa crociata spirituale invii la sua adesione con nome e cognome che sarà pubblicato qui sotto sul sito www.fedecultura.com, www.lavocedidoncamillo.com e tutti i siti e blog amici. Alla fine della crociata invieremo a Papa Benedetto XVI i frutti spirituali della nostra offerta di preghiera in una lettera con in calce tutte le adesioni.

Padre, Onnipotente e Santo,
mettiamo nelle Tue mani la Chiesa Universale e il Sommo Pontefice. Che Egli senta la vicinanza di noi, figli Suoi. Consolalo di fronte alle tribolazioni che è chiamato a vivere in questo momento storico così grave. Illuminalo con la purezza del Tuo Spirito.
Noi umilmente ti offriamo i nostri sacrifici quotidiani. Te li doniamo nella Comunione dei Santi, attraverso le mani della Madre Celeste. Ti supplichiamo di non porre il Tuo sguardo sui nostri peccati, ma di perdonarci per i meriti di Tuo figlio, Gesù Cristo.
Padre Glorioso, annienta gli empi progetti dei nemici del Papa, con la forza del Tuo Amore.
Per questo, noi Ti preghiamo.


Firmato:

  1. Prof. Giovanni Zenone - Direttore di Fede & Cultura
  2. Danilo Quinto - giornalista
  3. Magdi Cristiano Allam - Eurodeputato Io amo l'Italia
  4. Gianpaolo Barra - Direttore de Il Timone
  5. Riccardo Cascioli - Direttore La Bussola Quotidiana
  6. P. Giovanni Cavalcoli - Accademico Pontificio
  7. Giano Colli - bastabugie.it
  8. Antonello Brandi - Laogai Research Foundation
  9. Padre Giacobbe Elia - esorcista
  10. Giovanna Pittitto - Avvocato, Parma
  11. Ettore Bonalberti
  12. Alessandro Polverelli - impiegato, Rimini
  13. Germana Sgroi
  14. don Salvatore Randazzo
  15. don Gianluca Vernetti, parroco, Varzi (PV)
  16. Anna Berlato casalinga
  17. Fernando Berlato pensionato
  18. Grazia Zarantonello casalinga
  19. P. Aniello Rivetti - Missionario Oblati di Maria Immacolata, Campobasso
  20. Alessio Biagioni - avvocato e regista
  21. Antonella Bagno - Tecnico di laboratorio biomedico, Torino
  22. Antonio Melis - Ufficiale E.I.
  23. Emilio Trerotola
  24. Andrea Zambelli - commmerciante
  25. Elena Manzoni di Chiosca - priore del Capitolo Lombardo della Confraternita di san Iacopo di Compostella
  26. Alfredo Bazzani - fisioterapista, Verona
  27. Andreina Del Carlo - Impiegata
  28. M. Elisabetta De Magistris - impiegata, Cagliari
  29. Alberto Panchieri e Signora
  30. Gaetano Lacerenza - Avvocato, Barletta
  31. Corrado Mazzuzi - ingegnere
  32. Davide Ciliento - francescano secolare
  33. don Riccardo Pecchia - sacerdote, Pompei
  34. Remo Cantoni - farmacista
  35. Enrico Colombo - Dirigente industriale (MI)
  36. Suor Ulderica Decio - Madre Superiora Istituto San Filippo Smaldone Napoli
  37. Cesaremaria Glori (BL)
  38. Marisa Glori (BL)
  39. Luigi Casalini - Bozzolo (MN)
  40. Maria Rosa Ciaravello - insegnante
  41. Giacomo Ciaravello - medico
  42. Chiara Ciaravello - insegnante
  43. Antonio Ciaravello - medico
  44. Alessandro Barchetta - Direttore corale liturgica, (Fermo)
  45. Dott. Nicola Binagh - Bologna
  46. Don Giuseppe Zivelonghi (Verona)
  47. Luigi Pasini - insegnante (Brescia)
  48. Antonio Falcomer - marinaio, Cesarolo (Ve)
  49. Giuseppe Mora - pensionato
  50. Antonio Baracchini - parroco
  51. Davide Cucinelli - studente, Brindisi
  52. Pierre Galassi - studente di Teologia alla FTIS
  53. Renato Manzo con il Gruppo Stabile Beato Marco d'Aviano - Pescara
  54. Dott.ssa De Nicola Martina - Dottoranda di Ricerca in Bioetica
  55. Luigi Ionta - Segni (RM)
  56. Lorenzo Gasperini - Consigliere Comunale PDL (Livorno)
  57. Federico Cenci  - Presidente del Movimento d'Agape (Roma)
  58. Pepe Catello - Cisl
  59. Piero Vassallo - pensionato, Genova
  60. Riccardo Nardelli - Genova
  61. Sebastiana Gangemi - giornalista, Firenze
  62. Dr Silvio Ghielmi - cofondatore di Progetto Gemma, Milano
  63. prof. Dante Pastorelli - Governatore della Venerabile Confraternita di S. Girolamo e S. Francesco Poverino in S. Filippo Benizi - Firenze
  64. Nicola Morcavallo - giornalista Teleradio Padre Pio (FG)
  65. Nicola Sabbatelli - pensionato
  66. Prof.  Davide Bello - Analista Finanziario
  67. Don Leonardo Maria Pompei - parroco, Latina
  68. Giuseppe Causarano  - imprenditore edile
  69. Arrigo Guardigli - Ravenna
  70. Suor Tiziana Conterbia - Postulatrice Suore Missionarie Immacolata Regina della Pace
  71. Beppe Capretti - dottore commercialista, Brescia
  72. Corrado Ruini - formatore, Modena
  73. Sergio Russo – amanuense – Cecina (LI)
  74. Paola Menada   - Insegnante in pensione
  75. avv. Benedetto Tusa - Presidente del Circolo Culturale "La Rocca", Milano
  76. Demetrio Ruffo - operaio Minerbe VR
  77. Giulia Tanel - studentessa, Trento
  78. Ignazio Palazzolo - impiegato, VARESE
  79. Mirco Agerde - Vice Presidente Movimento mariano, Schio (VI)
  80. Prof. Francesco Pistoia - pubblicista, Corigliano (CS)
  81. Luciano Lucarini - editore, Roma
  82. Rossana Bugatti - insegnante di religione cattolica
  83. Stefano Arnoldi - direttore Corsia dei Servi.it
  84. Lella Mingardi - catechista
  85. Salvatore Barresi, diacono, Diocesi di Crotone - S. Severina
  86. Gianni Toffali - impiegato statale, Verona
  87. Marco Succi Leonelli - Pensionato, Codigoro (Ferrara)
  88. Lydia Tamburrino - soprano, Bari
  89. Giovanni Spagnolli - odontotecnico, Rovereto
  90. Emanuele Vinci - avvocato e giudice onorario
  91. Antonio Scacco - Direttore di FutureShock
  92. Giuseppe Morelli
  93. Luciano Crocini - pensionato
  94. Don Giuseppe Ramondazzo
  95. don Giuseppe Di Martino, parroco e incaricato diocesano PG, Patti (Me)
  96. Annalisa Peracchio - mamma e insegnante, Pecetto Torinese
  97. Riccardo Pallotti - insegnante, Bologna
  98. Massimo Malagoli - direttore de Genitori periodico regione Emilia Romagna scuole cattoliche
  99. Paolo  Gazzola  - Agente di commercio, Pino Torinese
  100. Lia Ongaro - impiegata
  101. Carlo Delfino Agosto  - Pensionato, Pecetto Torinese
  102. Dr. Andrea Rebeggiani - Cammino Neocatecumenale, Missio ad gentes, Chemnitz, Germania
  103. Don Marino Neri - sacerdote, diocesi di Pavia
  104. Andrea D'Angelo - ingegnere Corpo Forestale dello stato
  105. Magni Lauretta - casalinga
  106. Martina Luigi - pensionato
  107. don Domenico Nucara - sacerdote
  108. prof. Marco Di Matteo - Presidente dell'Associazione Culturale "Veritatis Splendor"
  109. Brunella Bresci - Presidente CAV Bisenzio e ass. culturale La Bussola
  110. Marie Fallah - Libano
  111. Alessandra Boagno - impiegata statale, Cairo Montenotte (SV)
  112. Pier Maria Boria
  113. Carla D'Agostino Ungaretti - pensionata Inps, Roma
  114. Sr Maria Maddalena Doria - srdc
  115. Sr Giulia Radero - srdc
  116. Giovanna Perrone - insegnante, Sydney Australia
  117. Riccardo Unito - libero professionista
  118. Claudio Forti – pensionato, Trento
  119. Rita Carlini – pensionata, Trento
  120. Piera Paola Gasparoni - Verona, pensionata
  121. Francesco Marrocu, Pensionato
  122. Oronzo Liuzzi - Comesso, Carosino (TA)
  123. Stefano Chiapponi, consulente biomedicale (Modena)
  124. p. Paolo Alutto - crs, Parroco, San Paolo, Brasile
  125. Sueli Fornoni - impiegato Ardesio (BG)
  126. Cesare Pompa - ingegnere e scrittore, Roma
  127. Nicola Di Stefano, Giornalista Cattolico, (Roma)
  128. Antonio Battistella
  129. Roberta Mazzoni, insegnante
  130. Anna Maria Vinto - insegnante
  131. Stefano Santucci - Imprenditore
  132. Vito Muschitiello - Modena
  133. Enrico Solinas - Perugia
  134. Carlo Di Pietro - giornalista e scrittore, MSMA, Pontifex, No194
  135. Walterina Quaglia - religiosa
  136. Mariarosa  Padoan - casalinga
  137. Giovanna Busolini
  138. Mario Prosdocimo - Medico, Desenzano del Garda (BS)
  139. Luigi Formato - Dirigente medico, Aosta
  140. Francesco Cagnasso - Catechista, Biasca (Svizzera)
  141. Don Gabriele Fedriga - Cappellano Ospedale S.Giovanni Battista S.M.Ordine di Malta
  142. Floriana Pilato - insegnante
  143. Antonia Pillosio - autrice e regista Rai
  144. Rosanna Curatelli - Conservatore Archivio notarile di Savona
  145. Enzo Puccetti
  146. Dino Battistuzzo
  147. Pina Di Nardo - Livorno
  148. Patrizia Stella - Verona
  149. Michele Bifulco
  150. Maria Teresa Carta - Comitato Italiano Insieme per la Verità, Genova
  151. Fiorella Ottria - Comitato Italiano Insieme per la Verità, Genova
  152. N.N.
  153. Franca Corelli Grappadelli
  154. Federico Giannone - Roma
  155. Elena Spironello - Roma
  156. Francesco Bernardi- Verona
  157. Nicoletta Di Maria - avvocato diocesi di Noto
  158. Andrea Sari
  159. Masotto Fiorenzo
  160. Avanzi Annamaria
  161. Lino Nasato - Venezia
  162. Corrado Mazzuzi
  163. Fiorina Albanese Conway - Insegnante, Brooklyn, NY, USA
  164. Pierluigi Gallizioli - pensionato, Bergamo
  165. Vito Centola - Collaboratore scolastico
  166. Dott. Matteo Ciocci - scrittore, consigliere comunale
  167. Santini Loredana - libera professionista (VA)
  168. Lucia Dallenogare - bibliotecaria
  169. Jaime Magos Guerrero - Docente d'Italiano, Messico
  170. M. Paola Tripoli - presidente Coordinamento Orizzonti di Vita, Piemonte
  171. Giuseppe Colì, medico chirurgo
  172. Veronica Venturi - studentessa di Teologia, Verona
  173. Rossella Campagnini - insegnante
  174. Salvatore Tallarita - funzionario ASP Trapani
  175. Francesco Ferrazin - Torino
  176. Aurelia Spatocco - insegnante, Mafalda (CB)
  177. Giuseppe Gigliotti - seminarista
  178. Gianrenato De Gaetani - presidente Centro di Aiuto alla Vita di Rapallo e Santa Margherita, Vice presidente FEDERVITA Liguria, Rapallo (GE)
  179. AlbaChiara - CristianiModena, insegnante ed.fisica-impiegata
  180. Emanuele Dotti - impiegato, Modena
  181. Carola Roda
  182. Anna Maria Morso
  183. Tommaso Pellegrino - pubblicista e saggista, Torino
  184. Emanuele Morso - M.D. (medico)
  185. Andrea Cocco - Lipari (ME)
  186. Spadaro Lorenzo - insegnante, Messina
  187. Marcello Mannori
  188. Lucia Lorenzetti
  189. Vincenzo Amato - pensionato
  190. Francesca Romana Poleggi - insegnante
  191. Piero Serraino - impiegato,
  192. Irene Serraino - studente
  193. Laura Serraino - studente
  194. Gabriele Serraino - studente
  195. Riccardo Poleggi - pensionato
  196. Lucia Poleggi - pensionata
  197. don Rosario Di Fazio - diacono
  198. Giorgio Groppo - (Consigliere CNEL), Cuneo



Intere comunità:
  1. Congregazione delle suore dei Sacri Cuori di San Filippo Smaldone
  2. Francesco Novara, Arciprete-parroco Acquaviva Platani (CL) insieme a tutta la parrocchia!
  3. Suore Convittrici Del Bambin Gesù Bambin Gesù - San Severino Marche (MC)






Per aderire scrivere nome, cognome, professione o incarico a lavocedidoncamillo@gmail.com

Vi ricordiamo che domenica 17 giugno a Peschiera del Garda (VERONA) si terrà il primo Festival nazionale di Fede & Cultura.
Avremo piacere di incontrarvi personalmente!
Legga il programma e mandi la Sua adesione

martedì 1 maggio 2012

Sintesi politica


Quando un tipo di destra non è cacciatore e non gli piacciono le armi, non va a caccia e non compra armi.
Quando un tipo di sinistra non è cacciatore e non gli piacciono le armi, chiede che sia proibita la caccia e la vendita di armi.

Quando un tipo di destra è vegetariano, non mangia carne.
Quando un tipo di sinistra è vegetariano, fa una campagna contro gli alimenti di carne e gli piacerebbe che si proibisse di mangiare carne.


Quando un tipo di destra è omosessuale, cerca di fare una vita normale.
Quando un un tipo di sinistra è omosessuale, fa apologia dell’omosessualità, va alle manifestazioni “gay pride” e
accusa di “omofobia” tutti quelli che non la pensano come lui o usino la parola “culattone” o “frocio” al posto omosessuale.

Quando uno di destra perde il lavoro, pensa a come uscire dalla situazione e fa di tutto per trovare un nuovo lavoro.
Quando uno di sinistra perde il lavoro, va a lamentarsi col sindacato, spende fino all'ultimo giorno e va a tutte le manifestazioni e scioperi contro la destra e contro gli imprenditori.

Quando a un tipo di destra non mi piace un programma televisivo, cambia canale o spegne il televisore.
Quando a un tipo di sinistra non piace un programma televisivo, se ne lamenta coi giornali, lo denuncia sui quotidiani, alle radio, alle televisioni, ai partiti politici di sinistra e promuove un'associazione perché chiudano il canale televisivo che trasmette quel programma.

Quando un tipo di destra è ateo, non va in Chiesa.
Quando uno di sinistra è ateo, perseguita tutti quelli che credono in Dio, denuncia la scuola o l'istituzione che esponga un crocifisso, protesta contro ogni segno di

giovedì 19 aprile 2012

Un aiuto URGENTE per Fede & Cultura!


Il lavoro di Apostolato Culturale che Fede & Cultura sta facendo da SEI ANNI è stato benedetto da Dio, soprattutto grazie a persone generose come Lei che in questi anni ci hanno sostenuto comperando i nostri libri, regalandoli e consigliandoli. In meno di sei anni abbiamo pubblicato e diffuso oltre 250 titoli!
Nel contesto attuale di crisi economica Fede & Cultura - che non ha alcun tipo di finanziamento pubblico - si trova in difficoltà a proseguire l'Apostolato dell'intelligenza e della Buona Stampa. Nel nostro piccolo facciamo le cose secondo la Dottrina Sociale della Chiesa, pagando il giusto stipendio ai dipendenti e collaboratori e sostenendo la formazione di nuovi sacerdoti.
Ci troviamo quindi nella necessità di trovare urgentemente la cifra di CENTODIECIMILA EURO per garantire la continuità a tutto il 2012 delle pubblicazioni di Apologetica, Nuova Evangelizzazione e Verità in campo storico, culturale, letterario: mille persone che versano centodieci euro, o cento che ne versano millecento; o anche venti generosi sostenitori che arrivano a poco più di 5mila euro.
Sappiamo di chiederle un grande sacrificio, soprattutto in tempi di crisi economica come questi, ma conosciamo anche la grande stima e amore che ha per Fede & Cultura e che farà il possibile per non fare morire questo autentico miracolo editoriale nel panorama italiano.
Non le suggeriamo alcuna cifra da versare, perché facciamo affidamento esclusivo sulla sua generosità. Ci permettiamo, però, di indicarle che con un versamento minimo di 300 euro, abbiamo previsto anche la possibilità per lei di ricevere gratuitamente 20 titoli pubblicati da Fede e Cultura a Sua scelta in un'unica spedizione.
Le suggeriamo anche la possibilità di dilazionare il versamento in più soluzioni, con un bonifico permanente mensile, che in qualsiasi momento può essere revocato o adoperando gli altri strumenti a disposizione.
Così come sarebbe fondamentale per noi, al fine di espandere la nostra possibilità di comunicazione, che ci desse indirizzi e mail di suoi conoscenti e amici, se li ritenesse interessati a ricevere la nostra newsletter e le nostre informazioni.

Vogliamo dimostrarLe la nostra gratitudine offrendoLe un regalo che più grande non si può.
Ogni settimana per tutti i nostri Lettori, Benefattori e Diffusori un sacerdote celebra una Santa Messa per i Suoi bisogni spirituali, materiali e per le Sue intenzioni.
Il Santo Sacrificio della Messa ha valore agli occhi di Dio più di ogni altro sacrificio, perchè Gli viene offerto il Suo stesso Figlio nella Sua Gloriosa Passione.
Siamo sicuri che questo regalo che dura per tutta l'eternità Le sarà gradito e La invito a fare partecipi tanti altri fratelli di questa Grazia meravigliosa continuando - nella misura della Sua generosa bontà - a farsi promotore della Diffusione della Buona Stampa di Fede & Cultura, o contribuendo economicamente a questa Nuova Evangelizzazione.
Per aiutare quest'opera di Apostolato della Buona Stampa, svolta in nome di Gesù e della Madonna, può versare:

Carta di credito o PayPal 
Con carta di credito o ricaricabile in maniera facile e sicura!
Inserisca la cifra che vuole donare dopo aver cliccato il bottone qui sotto o comunichi i dati della tua carta di credito telefonando allo 045-941851

Bollettino di conto corrente postale
Si può utilizzare un bollettino di conto corrente postale
sul c/c 83065748 intestato a Fede & Cultura
specificando nella causale "A sostegno della Buona Stampa"
CLICCA QUI per scaricare il bollettino e stamparlo.

Bonifico bancario
Clicchi sulle coordinate bancarie sono: Fede & Cultura - Unicredit Banca, Agenzia Verona Stadio
IBAN: IT59T0200811723000040977857. Per l'estero è necessario il Codice BIC SWIFT: UNCRITB1P10.
Specificare nella causale "A sostegno della Buona Stampa"

Dio La ricompensi!

lunedì 2 aprile 2012

Plebe

Naturalmente preferisco pur sempre vivere con la plebe del commercio che con la plebe dei sentimenti.
(Karl Kraus, Detti e contraddetti p. 312)

venerdì 30 marzo 2012

Recensioni

Ci sono migliaia di novità editoriali al mese solo in letteratura. Ma come orientarsi in mezzo a tanti libri? Serve un giudizio sia sul valore, che sulla piacevolezza del libro, altrimenti si rischia di sprecare tempo e denaro. Un ottimo strumento orientativo è La spelonca del libro di Paolo Nardi. Ogni libro recensito è stato letto da cima a fondo. Nessuna recensione è banale, quasi sempre è orientativa, fosse anche per dirci: "questo libro è meglio evitarlo".

Debolezza

Non la violenza, solo la debolezza mi mette paura.
(Karl Kraus, Detti e contraddetti p. 303)

lunedì 19 marzo 2012

Letteratura moderna

La letteratura di oggi sono ricette scritte dai malati.
(Karl Kraus, Detti e contraddetti, p. 283)

domenica 11 marzo 2012

La violenza dell'anticristo

La violenza è contraria al Regno di Dio, è uno strumento dell’anticristo. La violenza non serve mai all’umanità, ma la disumanizza.
(Papa Benedetto XVI all'Angelus dell'11 marzo 2011)

La violenza normativa e fiscale di Mario Monti sta portando l'Italia così violentata alla barbarie, alla disumanizzazione. La rapina dei beni della Chiesa, l'impoverimento degli italiani, molti dei quali cominciano ad essere costretti a migrare come ai tempi sciagurati della violenta unificazione d'Italia,

venerdì 9 marzo 2012

Mario Monti conte di Cavour

Cavour interessato ladro dei beni della Chiesa e affamatore del popolo italiano che grazie alla sua professionalità è costretto ad emigrare per non morire di fame. Monti idem.
Finiremo come la Grecia.
http://ilcorsivoquotidiano.net/2012/01/13/mario-monti-masson/

martedì 28 febbraio 2012

Verità s-velata

Clicca per info
Caro Piero,
ho appena finito di leggere con estremo piacere il tuo bellissimo Verità s-velata.
Un delizioso liquore di gran classe, pagine scritte con penna d'aquila intinta nell'acido solforico per corrodere tutte le impurità del pensiero dominante degli imbecilli di professione.
Grazie per questa piccola perla!
Giovanni Zenone

mercoledì 22 febbraio 2012

Biblioteca Rosmini 4-5-6 scontata


Per Lei [full name] i volumi 4, 5 e 6 di questa apprezzata Biblioteca sono in offerta e senza spese di spedizione se comperati assieme con carta di credito, con bonifico bancario o bollettino di conto corrente postale anticipato!!!
n. 4 Jean Madiran - La destra e la sinistra
n. 5 Stefano Maccarini Foscolo - Assassinio della Cattedrale
n. 6 Piero Vassallo - Verità s-velata

€ 25,00 e senza spese di spedizione invece di 33,50

Attenzione: Per l'estero selezionare l'opzione estero con un costo di spedizione di 10 euro all'url
 http://fedecultura.com/Biblioteca_Rosmini.aspx



martedì 7 febbraio 2012

Scalfaro: prototipo dell'ipocrisia democristiana

SCOMPARE OSCAR LUIGI SCALFARO:
PER LUI LA DEMOCRAZIA CONTAVA PIU' DELLA VERITA'
In una intervista dichiarò che una legge dello Stato (come quella sull'aborto), anche se contraria al diritto naturale, deve essere accettata non soltanto di fatto, ma anche promossa!
di Marco Invernizzi
 
Nato nel 1918 da padre napoletano e madre piemontese, Oscar Luigi Scalfaro è morto il 29 gennaio all'età di 93 anni, dopo avere ricoperto le principali cariche istituzionali della Repubblica.
Studiò giurisprudenza e divenne magistrato giurando fedeltà allo Stato nel 1943, quando il fascismo stava uscendo di scena, ma ebbe ancora a che fare con i fascisti in quanto coinvolto come giudice in alcuni dei processi che portarono alla condanna a morte di molti, ritenuti ex fascisti; processi che lui stesso riterrà molti anni più tardi inquinati dal clima di odio ideologico nel quale si svolsero.
Tuttavia, già nel 1946 lascia la Magistratura per approdare in Parlamento alle elezioni per la Assemblea Costituente nelle fila della Dc, dove approda da cattolico militante nell'Azione Cattolica, alla quale si era iscritto a soli dodici anni.
Nel partito occuperà sempre posizioni di destra, appartenendo alla corrente di Mario Scelba prima e poi opponendosi con molti altri democristiani alla politica di centro-sinistra e a quella del compromesso storico, rispettivamente negli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso. Ciò lo portò a

giovedì 2 febbraio 2012

L'azione del maligno: Libro+eBook

La Voce di don Camillo: Libro+eBook: Il libro cartaceo + il volume in eBook a soli 3,50 euro in più del solo libro! Non perdere l'occasione (valida fino al 18 febbraio) di avere... uno strumento imperdibile per riconoscere il male e difendersi.

martedì 17 gennaio 2012

Insegnanti d'irreligione

Il 23 dicembre 2011 un paio di insegnati di un liceo del bergamasco hanno portato gli allievi, tutti minori, in gita d’istruzione (o esperienza extracurricolare, boh) in Val di Susa, a violare la disposizione prefettizia che vieta la circolazione nell’area dei lavori della Tav. Un parlamentare torinese (Pd) li ha denunciati anche perché a far loro da ciceroni c’erano i militanti NoTav. Indovinate che cosa insegnano quei due insegnati? Ve lo dico io: religione.

Arte sacra