mercoledì 14 settembre 2011

Roma ladrona

I pochi signori di Roma organizzarono un vasto latrocinio contro tutto il mondo conosciuto, da cui nessuna famiglia poteva salvarsi: e quando si asciugò anche questa sorgente di ricchezza ... allora la corruzione che si sfogava nelle mode e ne' lussi, non trovando più alimento bastevole, si tramutò in ira brutale e dilettossi della sola crudeltà, compiacendosi del solo sangue.
(Antonio Rosmini, Sulla felicità, Città Nuova ed., p. 130-131)

1 commento:

alex ha detto...

la storia sembra ripetersi . . . . . impareremo mai dai nostri errori ?

Arte sacra