Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2007

Medjugorje e i Dieci Segreti (1 parte)

Comincio con questa prima parte di un documentario un breve viaggio nella presunta apparizione della Santa Vergine Maria a Medjugorje. Ha molte impressionanti somiglianze con le apparizioni dei secoli passati, in particolare quelle recenti riconosciute dalla Chiesa, come quella di Fatima. Una caratteristica comune - inquietante per noi - è che si trattò quasi sempre di eventi che precedettero catastrofi atroci causate dalla malvagità umana: la rivoluzione borghese (cioè la rivoluzione francese), la rivoluzione bolscevica comunista di Russia, il nazionalsocialismo di Hitler, il genocidio del Ruanda e Burundi, la guerra di Bosnia e le bestialità laiciste dell'Europa apostata.

El arte del toreo

Perseguitati perchè fedeli al Papa

"A volte si soffre e si muore anche per la comunione con la Chiesa universale e la fedeltà al Papa" ha detto oggi Papa Benedetto XVI, nel'Angelus di santo Stefano. Chi ha orecchie per intendere intenda.

Fuggita da Satana. La mia lotta per scappare dall'inferno

Immagine
Un libro impressionante sulla realtà del satanismo che penetra ormai la società dal suo culmine e che trova mezzi di diffusione sempre più pervasivi. Consigliato a tutti, soprattutto agli increduli, ma ci vuole stomaco forte. Recensione Al culmine di una carriera professionale coronata di successo e ricchezza, la ricerca di nuove esperienze porta Michela a incontrare un gruppo esoterico, che le promette emozioni e felicità.Dall’esoterismo all’ingresso in una setta satanica il passo è breve. È l’inizio di un’esperienza sconvolgente, che la porta – ammette lei – a fare di tutto, tranne l’omicidio: messe nere, riti di iniziazione, sacrifici a Satana si susseguono in un vortice di pratiche diaboliche in cui, costantemente sotto l’effetto di stupefacenti, il contatto con la realtà si perde a poco a poco. Saliti a uno a uno i gradini della gerarchia interna alla setta, si trova infine incaricata di eliminare la fondatrice dell’Associazione “Nuovi Orizzonti”. È a quel punto che capisce che non…

Disputa medievale: il ritorno!

“Disputatio” alla maniera medievale: discutere temi attuali controversi usando la tecnica medievale della “Quaestio Disputatae” di cui san Tommaso d'Acquino fu maestro impareggiabile. Sarà il metodo che verrà adottato questo lunedì a Roma da due professori per trattare il tema della formazione dei sacerdoti del domani, con il titolo “Più claustro o più oratorio?” presso la Pontificia Università San Tommaso “Angelicum” di Roma. La quinta sessione delle “Quaestiones disputatae” inizierà alle 16.00 di lunedì 17 dicembre nell'Aula 11 della Pontificia Università San Tommaso d'Aquino di Roma. La metodologia della disputa risale al Medioevo e si basa sul metodo dialettico di tesi e obiezioni; Maria Margherita Rossi ha spiegato che “la disputatio è l'atto che riassume l'attività dell'intellettuale nell'Europa medievale, perché fa parte del compito del magister, vale a dire esercizio, atto accademico e tecnica di ricerca”. Maria Margherita Rossi crede che la forza d…

L'enciclica del Papa "Spe salvi"

Immagine
L'ateismo dell'era moderna ha provocato «le più grandi crudeltà e violazioni della giustizia»; il marxismo, in particolare, ha lasciato dietro di sè «una distruzione desolante»: è il giudizio espresso da Papa Benedetto XVI nella sua nuova enciclica, 'Spe Salvi' (Nella speranza siamo stati salvati). Nella lettera, un testo di 77 pagine nella sua versione italiana, il Pontefice contesta tutte quelle ideologie che pretendono di portare giustizia tra gli uomini senza Dio. «Un mondo che si fa giustizia da solo è un mondo senza speranza», afferma Benedetto XVI. «L'errore fondamentale di Marx» - spiega il Pontefice - è stato di dimenticare l'uomo e la sua libertà». «Credeva che una volta messa a posto l'economia tutto sarebbe stato a posto. Il suo vero errore è il materialismo». Il Papa ricorda che Gesù non ha portato "un messaggio sociale-rivoluzionario" come Spartaco. "Il cristianesimo non aveva portato un messaggio sociale-rivoluzionario come quel…

La presenza e l'azione di satana oggi

La Redenzione di Nostro Signore è l'unica via di salvezza dall'opera di distruzione delle anime del nemico, che, negato espressamente da chi ne farà orribile esperienza nell'aldilà - secondo i messaggi di Medjugorje ma anche secondo molte affermazioni di santi - è invece affermato nella sua personale presenza e azione dal Sacro Magistero di sempre. Riporto in proposito parte dell'allocuzione di Papa Paolo VI in occasione dell'Udienza Generale del Mercoledì, 25 novembre 1972. "La visione cristiana del cosmo e della vita è pertanto trionfalmente ottimista; e questa visione giustifica la nostra gioia e la nostra riconoscenza di vivere per cui celebrando la gloria di Dio noi cantiamo la nostra felicità (Cfr. il Gloria della Messa). Ma è completa questa visione? è esatta? Nulla ci importano le deficienze che sono nel mondo? le disfunzioni delle cose rispetto alla nostra esistenza? il dolore, la morte? la cattiveria, la crudeltà, il peccato, in una parola, il male? e…

Senza la fede non c'è la vicinanza di Dio

Riporto il messaggio drammatico trasmesso e commentato da Padre Livio Fanzaga, il glorioso direttore di Radio Maria. Di fronte alla stoltezza della beffarda incredulità la Divina Misericordia sembra impotente, ma la Divina Impotenza è lo strumento per la redenzione ed è più forte della presuntuosa autosufficienza dell'uomo. Faccio mio l'invito forte alla conversione, necessaria, imprescindibile per la salvezza eterna dell'anima.
"Cari amici,
il messaggio della Regina della pace a Mirjana del 2 Dicembre, proprio durante la novena dell'Immacolata, è drammatico, sia pur temperato dalla materna dolcezza di Maria. Il suo Cuore Immacolato è colmo di dolore e freme nello sforzo di trattenere il pianto. La ragione? Il dilagare dell'incredulità ("senza fede") e dell'immoralità (sono calpestate "le leggi"di suo Figlio), al punto che abbiamo perso persino "il buon senso" Che fare? "Vi avverto di nuovo... fermatevi per un attimo e guar…

Firma la petizione contro la pena di aborto

Immagine

Tradizione

"Tradizione non significa che i vivi sono morti ma che i morti sono vivi".
(Gilbert K. Chesterton)

La nostra forza

"La nostra forza e vittoria è l'eternità, la vostra debolezza e sconfitta è il tempo".
(Hans Ehrenfreund)