sabato 2 maggio 2015

Quando la Chiesa sbrana se stessa

Clicca per info
Un libro di cui ho fatto la prefazione, una storia che ho già vissuto io per primo, subendo ogni sorta di angherie da parte di una Chiesa, quella veronese, che ha dimostrato di essere succube e complice, per convinzione o per debolezza non lo so, di forze anticristiane, e anticattoliche. I danni economici, personali, morali che ho subito da queste persone che non si possono chiamare preti o vescovi, ma nemmeno uomini, per la bestiale disumanità con cui hanno trattato me e altri pari miei, sono inenarrabili. Ma da par loro se ne infischiano, il problema non li tange. Si sono levati un problema dai piedi e ritengono la cosa risolta. Ora questi fatti si stanno ripetendo con un odio teologico inspiegabile. Chissà se Papa Francesco farà qualcosa per fermare questo clero putrefatto.

Giorgio Nadali
La storia di un insegnante di religione rimosso perché troppo cattolico
Editore: Fede & Cultura
Prefazione: Giovanni Zenone
Pagine: 96
Collana Saggistica n. 72
ISBN : 9788864093918
ISBN eBook: 9788864093925
Data di pubblicazione: Maggio 2015

10.00 € 10.00 €
6.00 €

In poche parole:
Il racconto di un caso che ha messo in luce la difficile situazione degli insegnanti di religione, attaccati dalla Chiesa e dal mondo.
Descrizione:
Nell’assenza di criteri chiari e di programmi definiti e vincolanti, continuamente sotto scacco per il rischio di perdere studenti, gli insegnanti di religione vivono una situazione istituzionalmente debole e svantaggiata rispetto a quella degli insegnanti di altre materie. È il caso di Giorgio Nadali, a cui dopo 26 anni è stata revocata l’idoneità a insegnare religione nelle scuole pubbliche per aver proiettato in una classe di liceo un famoso video antiabortista sulla soppressione dei feti. La conferma della revoca da parte della Curia di Milano dimostra inoltre come, ancora una volta, gli insegnanti di religione non possano contare nel momento del bisogno sul sostegno della Chiesa, la quale, anzi, è sempre più ansiosa di dialogo con il mondo, magari anche a scapito della Verità.


Nessun commento:

Arte sacra