sabato 27 luglio 2013

Educazione islamica

Educazione Islamica. Le bambine sono le più colpite. E i nostri politici - Prodi in testa - hanno aperto le porte a questa roba! E in Europa in molti stati la Sharìa è legge! Quando cominceranno a fare queste cose alle mogli e figlie dei nostri politici forse capiranno che c'è bisogno di una svolta e di fare piazza pulita radicale e finale della cultura del demonio che sta invadendo il mondo. E poi i nostri preti e vescovi ci vengono a parlare di "dialogo"!!!

8 commenti:

Simone ha detto...

Il cattolicesimo intollerante e fanatico di cui lei si fa portavoce, Zenone, non è di una sostanza migliore.

martina ha detto...

Un video che mi sgomenta! Non ho parole. Io sono convinta che tra noi e loro ci sia un grande abisso! Come si fa a dialogare con chi fa della propria arretratezza un vanto ed un modello da imporre anche con la forza?

Giovanni Zenone ha detto...

Caro Simone, Lei ha un'idea del cattolicesimo molto suggestiva ma falsa. Legga in proposito questo aforisma di Garrigou-Lagrange che - se Lei non è disonesto - le farà capire molte cose.
«La Chiesa è ferma nei principi perché crede, è duttile nelle applicazioni perché ama; i nemici della Chiesa sono duttili nei principi, perché non credono, e rigidi nelle applicazioni, perché non amano».
(Réginald Garrigou-Lagrange)

alex ha detto...

a me sembra abbastanza "democratico" . . . nel senso che ha distribuito legnate un pò a tutti . . . . . praticamente non ne ha risparmiato manco 1 !
Sulla capacità educativa, nutro mooooolti dubbi . . . . chissà, se la partecipazione alle lezioni di questo insegnante fosse facoltativa, probabilmente non avrebbe proseliti. C'è da sperare che i ragazzini, memori delle legnate, chiedano per i loro figli sistemi didattico/educativi migliori. Da noi, un insegnante simile (le bacchettate erano comunque di prassi anche in Italia sino all'anteguerra) avrebbe preso una bella legnata da un genitore.

Simone ha detto...

"Duttile nelle applicazioni": ma per piacere. Lei stesso ha invocato una "piazza pulita radicale" che fa gelare il sangue nelle vene, altro che duttilità.
Conosco un aforisma migliore che Le si addice: "Il diavolo non è il principe della materia, il diavolo è l'arroganza dello spirito, la fede senza sorriso, la verità che non viene mai presa dal dubbio."
(Umberto Eco)

Giocampo Giocampo ha detto...

Caro Simone, mi spiace per Lei, ma il bonismo a tutti i costi, non è la miglior interpretazione del Messaggio Evangelico, che non sottintende confusione o mescolanze ideologiche. Per dirla in soldoni,dove pensa che Dante abbia sistemato il "grande profeta "Maometto"? (a meno che, il Grande Poeta, in una società così spoetizzante come l'odierna, non sia da considerarsi un fondamentalista reazionario e senza cuore). Giovanni.

Simone ha detto...

Dante non era fondamentalista o reazionario, era semplicemente un uomo del medioevo, che ragionava secondo le conoscenze e le mentalità del medioevo. Fondamentalisti e reazionari, semmai, sono coloro che nel 2013 persistono a ragionare con i concetti del 1300.

Anonimo ha detto...

Simone, l'autore che cita dice tutto della sua formazione....

Arte sacra