giovedì 8 novembre 2012

Italia senza speranza

Non ho nessuna fiducia che l'Italia possa risorgere dal letame ideologico e politico da cui è sommersa. L'unica soluzione sarebbe un re, un duce, capace di eliminare la metà dei dipendenti statali da un giorno all'altro, tutti i parlamentari, togliendo loro ogni vantaggio in modo retroattivo, riducendo a un massimo di 3000 euro al mese lo stipendio di qualunque dipendente pubblico. Ma fintanto che la peste democratica infetta le menti italiane non vedo possibilità. C'è una sola soluzione: espatriare. Che l'Italia vada a fondo, muoia Sansone e tutti i Filistei: meglio andare in un paese più civile, dove la corruzione non è così istituzionalizzata come da noi.

7 commenti:

Franco ha detto...

Buona idea! Le consiglio vivamente l'Iran, dove potrà sperimentare gli evidenti vantaggi di sistema politico teocratico e di una figura di comando dittatoriale e religosa insieme, il massimo per uno come lei. Al contempo, sarebbe al riparo dal laicismo, dall'omosessualità e dalla peste democratica che tanto aborrisce. Non trova sia una soluzione perfetta?

Giovanni Zenone ha detto...

No, caro Franco, lo suggerisco a Lei di trasferirsi in quello che - con le porche idee che Lei dimostra di avere - è il destino entro 25 anni dell'Italia aperta, solidale, democratica. Da noi a furia di pederasti al potere, aborto, pornografia e contraccezione si calcola che fra 25 o 30 anni la maggioranza assoluta saranno gli adoratori del demonio che pregano col culo rivolto al cielo e a Roma. Costituito il partito della loro pseudoreligione vinceranno le elezioni, e i primi cui taglieranno la gola, dopo avervi sodomizzati con coltelli roventi (ricorda che hanno fatto le prove generali in Turchia pochi anni fa con i dipendenti di una casa editrice cristiana?) sarete voi che gli avete prestato le chiese, aperto le porte, offerto la nazionalità. Se lo faranno a noi sarà una santo martirio per la fede salvifica, e andremo diritti in Paradiso, ma se lo faranno a chi ha le porche idee sopra descritte non vi varrà come martirio. Il martirio è solo per la causa giusta, non per quella sbagliata!

Franco ha detto...

Non mi dilungo a confutare i suoi ragionamenti, che non sfigurerebbero in un sito come Stormfront, perchè sarebbe inutile e non ne varrebbe la pena. Ci terrei però a sottolineare che chi è laico e democratico come me combatte il fanatismo religioso senza distinzioni di fede. Quindi dorma pure sonni tranquilli, per quanto mi riguarda mi opporrò a eventuali estremisti islamici esattamente come mi oppongo agli estremisti cattolici come lei. Saluti

Sebastiano ha detto...

Quando parla di pederasti al potere si riferisce alle gerarchie di Santa Romana Chiesa o alcuni animali sono più uguali di altri?

alex ha detto...

Gentile dott. Zenone; se l'Italia è senza speranza (parole sue), cosa ci resta a fare ?
Pedersti al potere? Al potere, negli ultimi 20 anni abbiamo visto sia la destra che la sinistra; Lei fa riferimento a qualcuno in particolare o ad entrambi ?
Un re o un duce ?? . . .gli ultimi che abbiamo avuto in Italia ci hanno portato alla guerra . . . . risultato? tanti morti e tanta sofferenza . . . davvero vorrebbe un Pinochet ?

alex ha detto...

C'è una sola soluzione: espatriare.C'è una sola soluzione: espatriare.

gentile Sig. Zenone: è Lei che propone l'espatrio; e quando Franco le consiglia l'Iran, lei si offende ?

alex ha detto...

Gentile Sig. Zenone

" . . . . a furia di aborto . . contraccezione . . ."

beh . . . o uno, o l'altra !
potendo scegliere, opterei per la seconda . . . . poi . . . i gusti sono gusti.
A proposito . . . .di prostituzione tra gli uomini di potere ne vogliamo parlare ?
Di pluri-divorziati? Di massoni ?

Arte sacra